giovedì, maggio 11, 2006

Balzac et la Petite Tailleuse chinoise

3 commenti:

Erynwen ha detto...

Questo è uno dei libri che devo ancora leggere.

L'ultimo libro di Fabio Volo: è un romanzo semplice ma gradevole. In fondo Volo stesso (sono andata alla presentazione del libro) non si definisce uno scrittore. Non c'è nulla di innovativo ma un bel pò di domande sulla vita troppo frenetica, sul senso di un amore che cerca nel compagno/a la completezza di sè e la felicità, sull'amicizia, sul coraggio di abbandonare qualcosa o qualcuno per ricominciare e inseguire un sogno. Simile al romanzo precedente "E' una vita che ti aspetto".

Panini ha detto...

grazie erywen...

anche il programma che fa adesso non è male
http://trafficantedecannelloni.blogspot.com/2006/04/voglio-andare-vivere-barcellona.html

http://www.matteobblog.splinder.com/post/9141861#comment ha detto...

libri
http://www.matteobblog.splinder.com/post/9141861#comment