venerdì, aprile 01, 2005

PIROMANE alla Banca Mondiale


Il Consiglio d'Amministrazione della Banca Mondiale ha approvato la nomina del Falco Paul Wolfowitz, alla presidenza dell'istituzione finanziaria internazionale per lo sviluppo. L'ex-vice ministro della Difesa di Bush, cosiderato il principale artefice della GUERRA in Iraq, è uno strenuo sostenitore della guerra preventiva e dell'uso delle forze armate per esportare la democrazia. Professionista e professore di politica, intellettuale neo-conservatore, Wolfowitz, sembra del tutto privo delle qualità e competenze necessarie per guidare un'istituzione multilaterale che ha lo scopo di promuovere lo sviluppo economico nei paesi poveri. P.s. Non sa una mazza di economia!

3 commenti:

Paula ha detto...

Cuando el absurdo de los estupidos se viste de traje, aca tenemos los mas fieles exponentes.

Gracias por la vuelta q le das siempre a cada noticia Panini. Me gusta esa forma.

Bacio é buon fine di settimana per te e Mar (anche per Luna).

Panini ha detto...

Questo personaggio impresentabile e senza nessuna esperienza accademica di economia dello sviluppo, è stato eletto anche grazie all'appoggio dei vertici dell'unione europea, che in cambio otterrrano altre poltrone...

E' il governo mondiale piu stronzo che si sia mai visto!!!

Anonimo ha detto...

"... Avete capito? Il più estremista falco neocon alla direzione della Banca Mondiale! Paul Wolfowitz, per chi non lo ricorda, oltre ad essere stato il sottosegretario alla Difesa è il responsabile morale della guerra criminale del suo governo in Irak: sue infatti furono le accuse pubbliche del collegamento tra Saddam Hussein e al-Qaeda e dell'esistenza delle armi di distruzione di massa. Oggi sappiamo bene che entrambe queste accuse sono state spudoratamente inventate per convincere la popolazione e i media ad accettare una guerra illegittima.
Wolfowitz e Rumsfeld sono anche colpevoli di aver gestito in maniera pessima, per usare un eufemismo, il dopo-guerra. Nonostante le pressioni di alcuni generali che chiedevano almeno 400.000 militari per l’attacco e l'invasione in Mesopotamia, i due esperti della Difesa, i due grandi strateghi militari, ne hanno concessi solamente 70.000. Il motivo è presto detto: il genio di Wolfowitz pensava che l’esercito di liberazione sarebbe stato ricevuto dalla popolazione con mazzi e ghirlande di fiori, e magari latte e miele. Le cose purtroppo sono andate diversamente: i militari che hanno perso la vita sono circa 1500 - anche se qualcuno parla di oltre 5000 - e i civili ammazzati, detti anche danni collaterali, tra cui donne e bambini, sono circa 120.000, anche se qualcuno parla di oltre 200.000!

A questo punto l’idea di avere un simile genio alla direzione della Banca Mondiale non può che fare felici tutti quanti, anche i più sospettosi e critici della politica internazionale degli Stati Uniti. Se Wolfowitz infatti si comporterà come solo lui sa fare, usando tutto l’ingegno che madre natura gli ha dato, avremo una Banca Mondiale decisamente all’avanguardia. Con una persona onesta e corretta come lui, sicuramente la Banca finirà per svelare al mondo intero il suo vero scopo..."
http://www.disinformazione.it/wolfowitz.htm