lunedì, maggio 23, 2005

Chávez sfida gli USA

Il presidente del Venezuela, Hugo Chávez, vuole sviluppare programmi nuclelari (naturalmente, per fini pacifici) e lo farà con l'Argentina, il Brasile e altri paesi come l'IRAN, considerato il grande nemico di Washington. Chávez ha poi minacciato di rompere le relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti se Bush non concederà l'estradizione in Venezuela del cubano anticastrista Luis Posada Carriles.
Aunque recalcó que esperará el plazo de 60 días estipulado en el tratado bilateral de extradición, el presidente dijo que "habrá que evaluar si vale la pena tener una embajada abierta allá y ellos acá".
Chávez reiteró que EE.UU. debe extraditar a Posada para que concluya el juicio en su contra por la voladura de un avión cubano en 1976, donde murieron 73 personas. Posada estuvo nueve años en una cárcel venezolana, de donde huyó en 1985. (www.clarin.com)

3 commenti:

ibalu ha detto...

Come sempre Chavez prova a mettere le mani in tutto...
Sicuramente Posada merita il carcere eterno, ma perché cazzarola Chavez ci si deve mettere a dire delle stupidaggini tipo quella dell'ambasciata USA in Vzla. e viceversa. Lui pensa solo nel fare la "rivoluzione" ma non ha ancora capito su cosa la vuole fare (ma guarda te!)...basta che vada mano nella mano col suo amichetto Castro ed essere (non importa quale sia il motivo) contro gli Stati Uniti. Ma sembra che non capisce (mi correggo, non capisce e basta) che non sta più a scuola (se mai ci è andato) a litigare con gli altri bambini e che fare il presidente di una nazione del "terzo mondo" è una cosa seria.
Ma Chavez non si ricorda che Posada è fuggito dal carcere vestito da prete come se niente fosse? Perché non si preoccupa di fare qualcosa perché queste cose non accadano più? (in Venezuela succedono delle cose del genere tutti i giorni...).
Sono completamente d'accordo con il NON asilo politico di Posada nelgi USA, che sia chiaro. Ma non so com'è che Chavez trova sempre il peggiore dei modi per fare le cose (e il migliore dei modi per far parlare di sé).
Mamma mia, per fortuna sto lontana...

Panini ha detto...

grazie cata per il tuo commento!
un bacione

Miguel Pinto ha detto...

Salve trafficante, tutta questa stupidaggine di Chavez e le relazioni tra Venezuela e gli Stati Uniti, ciá una sola raggione, fare una cortina di fumo e non parlare piu dil vero probblema che hanno scoperto fa due o tre giorni, PDVSA, la azienda nazionale del petroleo, no ha messo in cassa dello stato il 30% dei sui ingressi di un anno, e questo sono un sacco di soldi, no ricordo bene se parliamo di 3.000 miglioni di dollari americani, questo significa que questi soldi sono stati rubbati, per lo stesso goberno, tutti questi soldi e altri piu gli usa Chavez per finanziare le revoluzioni di sinistra che si svilippano in tutto il mondo, allora Chavez da a chi vuole lui i soldi di tutti i venezuolani.

Scusi il mio italiano, non e molto buono.